rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione · rigenerazione

L’area a cavallo tra Greco e Bicocca ha avuto nei secoli un cuore agricolo,
poi industriale: allo scalo ferroviario Breda giungeva la materia prima per
le acciaierie di Sesto San Giovanni. Oggi è un quartiere in rapida crescita,
connesso a luoghi della cultura e dell’innovazione.
L’Innesto rispetta la storia e crea connessioni nuove con il futuro.


La parola che più rappresenta il progetto è “rigenerazione.”
L’Innesto gestisce in modo efficiente l’energia, adotta soluzioni sostenibili
e ambisce a diventare un nuovo polmone verde urbano per raggiungere
l’obiettivo della carbon neutrality.


Spazi e servizi di quartiere si combinano con appartamenti, residenze
universitarie e sociali per creare un ecosistema nel quale le dimensioni privata
e semi-privata si mescolano
per favorire la creazione di rete e supporto.
Le funzioni pubbliche sono collocate ai piani terra, in modo da costituire una
filigrana di relazioni che sia il cemento di una nuova comunità.


L’Innesto è un ambiente vivo: il sistema costruttivo, basato sull’uso congiunto
di legno e calcestruzzo, consente al progetto di evolversi nel tempo, adattandosi
alle esigenze di abitanti, attività commerciali e pubbliche.

L’Innesto: il progetto di rigenerazione urbana che punta alla carbon neutrality e all’inclusione.
L’Innesto: il progetto
di rigenerazione urbana che
punta alla carbon neutrality e all’inclusione.
L’Innesto: il progetto
di rigenerazione urbana che
punta alla carbon neutrality e all’inclusione